Mathilde Milwidsky

“Il pubblico è esploso in ripetuti applausi spontanei dopo il primo movimento, che la solista ha coronato con una cadenza suonata splendidamente…E dove altro potresti ascoltare un larghetto suonato divinamente bene come dalla Milwidsky?” – Süddeutsche Zeitung, Ottobre 2019 (Beethoven Violin Concerto)

Nata a Londra nel 1994, la violinista Mathilde Milwidsky è stata osannata da The Strad (2017) per la sua “perfetta intonazione e bellissima forma e colore, riuscendo ad inquadrare perfettamente ogni nuovo universo stilistico ed emotivo”, ma anche dal Ostfriesen Zeitung (2018) – “la Milwidsky nell’interazione con il pianista Thomas Hoppe ha proposto un’esperienza più unica che rara…è stato sensazionale.”

Si è esibita come solista nel Regno Unito alla Royal Festival Hall, alla Wigmore hall, a Kings Place, St John’s Smith Square, a Cadogan Hall e alla Royal Albert Hall, come a anche in tutta Europa, in Finlandia, Olanda, Belgio, Svizzera, Grecia, Spagna, Irlanda e Svezia.

È andata in onda su BBC Radio 3 nel programma “In Tune”, Deutschlandfunk Kultur, BBC Radio 4, Radio Swiss Classic, Yle Radio Suomi (la Radio Nazionale Finlandese) e Hessischer Rundfunk. Il CD di debutto di Mathilde per Toccata Classics con il pianista Sam Haywood, che include la prima mondiale delle tre Sonate per Violino e Piano di Agnes Zimmermann, è stato pubblicato nel 2020 ed ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui l’aver nominato Mathilde Classical Music Magazine’s Artist of the Month ed entusiastiche recensioni – “La violinista londinese Mathilde Milwidsky è semplicemente magnifica, il suo tono, la sua tecnica e il temperamento sono un mix ideale e bilanciato per questi lavori. Cinque stelle: ne darei 10 se potessi. Questa è una di quelle scoperte che capitano una volta ogni dieci anni, se non di più.” (Fanfare Magazine, USA).

La sua ultima uscita, per Beethoven Romances for Violin and Orchestra, insieme alla National Symphony Orchestra e la direttrice Rimma Sushanskaya, è stata pubblicata in tutto il mondo sotto l’etichetta Guild ed ha successivamente ricevuto una recensione a 5 stelle da Musical Opinion.

Mathilde è stata l’unica violinista britannica ad essere selezionata per la Queen Elisabeth Violin Competition di Bruxelles nel 2019 e di recente ha vinto il terzo premio al Windsor Festival International String Competition nel 2019. Nel 2020 ha vinto il primo premio alla Peter Pirazzi Stiftung Competition (Francoforte) ed ha vinto la borsa di studio del Deutsche Stiftung Musikleben (Amburgo). Alla prima Aurora Music Competition del 2018 (in Svezia) la giuria, presieduta da Gordan Nikolic, le ha conferito il Primo Premio all’unanimità, insieme all’Audience Prize. Mathilde è illustre semifinalista dell’International Joseph Joachim Violin Competition di Hanover nel 2018 e ha vinto la String Section nel 2017 alla Royal Overseas League Music Competition. È diventata St John’s Smith Square Young Artist nella stagione 2017/18, per cui ha presentato la prima mondiale di un pezzo scritto per lei dall’acclamata compositrice Sally Beamish.

È regolarmente invitata a festival internazionali quali il Prussia Cove, East Neuk, Fraenkische Musiktage, Musikdorf Ernen, Musique à Marsac, Lichfield, Presteigne, Peasmarsh, Kings Lynn e Roman River, collaborando con musicisti del calibro di Anthony Marwood, Thomas Hoppe, Ettore Causa, Lilli Maijala, Avi Avital, Huw Watkins, Rosanne Philippens, Christian Poltéra e Ksenija Sidorova, ma anche i legni principali della Philharmonia e die Deutsche Kammerphilharmonie Bremen. Tra il 2011 e il 2015 è stata la rima violinista del Celan Quartet, con cui è stata in tour nel Regno Unito e ha inciso il CD del Berg’s Op 3 Quartet. Ha lavorato a contatto con stimati compositori, come Cheryl Frances-Hoad, Huw Watkins, Sally Beamish e David Matthews. Nel 2021 Mathilde ha frequentato la Verbier Festival Academy con il Soloist & Chamber Music Programme.

Gli studi di Mathilde sono iniziati al Junior Department del Royal College of Music dove è stata Tsukanov Scholar sotto gli insegnamenti di Viktoria Grigorieva e David Takeno. Le è stato offerto un posto al Trinity College di cambridge, ma ha preferito studiare alla Royal Academy of Music con una borsa di studio, sotto György Pauk, diplomandosi nel luglio del 2017 con First Class Honours e il Regency Award per i notevoli risultati ottenuti, il Louise Child Memorial Prize come laureata di alto livello e il Marjorie Heyward Fund per i voti più alti dell’anno di violino. Attualmente sta studiando con il Professor Mi-kyung Lee alla Hochschule für Musik und Theater di Monaco.

Altre ispirazioni le sono giunte dai membri del London Haydn Quartet e i master con, tra gli altri, Leonidas Kavakos, Steven Isserlis, Maxim Vengerov, Mihaela Martin, Augustin Dumay, Guy Braunstein e Gerhard Schulz.

I suoi studi sono stati supportati da generose borse di studio, tra cui i premi dalla Hattori Foundation, la Deutsche Stiftung Musikleben, la Philharmonia Orchestra’s Martin Musical Scholarship, la Drake Calleja Foundation e il Tillett Trust. Mathilde è un’artista del Countess of Munster Recital Scheme per il 2020-2022. Suona un violino Lorenzo Ventapane (1795) della Deutschen Musikintrumentfonds del Deutsche Stiftung Musikleben, di cui attualmente detiene una borsa di studio.