Da Chopin a Stravinskij

La più importante rappresentante del giovane pianismo italiano propone nella prima parte i quattro Scherzi di Chopin, che rappresentano in maniera straordinaria l’evoluzione del compositore polacco dal virtuosismo drammatico della giovinezza alla sublime raffinatezza delle ultime opere. Il senso della danza, così presente in Chopin, diventa racconto e tragedia nel celeberrimo Sacre du Printemps, di  cui Beatrice Rana e Massimo Spada affrontano la trascrizione realizzata dall’autore.