Gianluca Marcianò

Biografia

Lodato dal Sunday Times “per la sua direzione immancabilmente teatrale e idiomatica”, il direttore d’orchestra Gianluca Marcianò debutta nel 2007 al Teatro dell’Opera di Zagabria. Originario di Lerici, in provincia della Spezia, ha fondato nella città natale che si affaccia sul Golfo dei Poeti il festival Suoni dal Golfo, dal 2020 rinominato Lerici Music Festival, di cui è direttore artistico. Marcianò lavora con le Orchestre di Oviedo, Minsk, Ljubjana, così come nel Regno Unito (English National Opera, Grange Park Opera, Scottish Opera, Opera North e Longborough Opera Festival). Ha diretto molte Orchestre in tutto il mondo. Tra le altre: La Traviata, Tosca, Un ballo in maschera, Rigoletto, Il Flauto Magico, Le nozze di Figaro, Don Giovanni, Così fan Tutte, Alzira, Nabucco, Don Carlo, Evgenij Onegin, Samson et Dalila e Madama Butterfly, 
È Direttore Artistico del Festival Al Bustan di Beirut e Direttore Principale Ospite del Teatro dell’Opera Nazionale di Bielorussia a Minsk. Dal 2011 al 2014 ha avuto il ruolo di Direttore Musicale dell’Opera di Tbilisi, dirigendo La Forza del Destino, Cavalleria Rusticana, Nabucco, Attila, Il Trovatore, Mitridate, Re di Ponto e Aida. Durante il periodo a Zagabria come Direttore Stabile, ha Diretto Nabucco, La Traviata, Turandot, Carmen, La Cenerentola ed Il Barbiere di Siviglia. Nel 2011 ha diretto La Traviata al Prague State Opera. Dal 2017 al 2019 Gianluca Marcianò è stato il Direttore Principale del Teatro Nazionale Serbo a Novi Sad.
Marcianò ha lavorato con molti grandi cantanti e strumentisti, come: Elina Garanča, Sumi Jo, Simon Keenlyside, Sondra Radvanovsky, Olga Peretyatko, Danielle De Niese, Gautier Capuçon, Renaud Capuçon, Arabella Steinbacher, Anna Tifu, Francesca Dego, Alexandra Soumm, Steven Isserlis, Boris Andrianov, Maria João Pires, David Geringas, Khatia Buniatshvili, Sergei Krylov, Nina Kotova, Giovanni Sollima, Sergei Nakariakov, Denis Kozhukin and Alexander Buzlov. Ha diretto la Royal Philharmonic Orchestra, la English Chamber Orchestra, con cui ha aperto la stagione londinese 2011/2011), la National Chamber Orchestra di Armenia, Polish Baltic Philharmonic, Wroclaw Philharmonic, Georgian Philharmonic, Tokyo New City Orchestra, Bournemouth Symphony Orchestra, Hallé Orchestra, Oviedo Filarmonia, Moscow City Russian Philharmonic, Sarajevo Philharmonic Orchestra, Orchestra di Padova e del Veneto, Lebanese Philharmonic Orchestra, Orchestra Classica de Madeira, State Youth Orchestra di Armenia, BBC Concert Orchestra, World Orchestra, Voivodina Symphony Orchestra, Macau Orchestra, Beijing Symphony Orchestra e molte altre. Recentemente ha inciso l’Album “Momento Immobile” per Rubicon Classics, con il soprano Venera Gimadieva e la Hallé Orchestra.