Puccini sotto le stelle

Tre opere di Puccini composte consecutivamente (dal 1892 al 1903), di cui vengono presentate alcune delle scene più celebri. Due grandi cantanti e un affermato pianista-direttore propongono quello che non è solo un recital lirico ma uno sguardo sull’Europa fin de siècle, così ben rappresentata dal musicista lucchese e dai suoi librettisti. Dall’intimismo parigino di Bohème all’affresco storico di Tosca fino al Japonisme di Madama Butterfly, possiamo vedere scorrere un mondo di immagini e suoni che non è solo edonismo vocale ma qualcosa di più profondo e irrimediabilmente perduto.